Mancano ormai pochi giorni alla cerimonia del Premio “Salvatore Apadula”, evento sportivo giunto alla sua ottava edizione e che si terrà, quest’anno, il prossimo 11 giugno al NEXT (ex Tabacchificio) di Capaccio Paestum a partire dalle ore 20.30. Sarà un’edizione importante questa, considerato che l’8 giugno scorso è stato il 40° anniversario della scomparsa di Mister Salvatore Apadula, il Piccolo Grande Uomo che tanto ha segnato il calcio del nostro territorio, scopritore di talenti come Franco Palo, Enzo Romano, Vincenzo Marino, Angelo Alessio e tanti altri che hanno dato lustro allo sport locale, calcando i campi professionisti sino alla Serie A. Come di consueto, saranno tanti gli ospiti presenti, tra testimonial di spicco e i vari riconoscimenti assegnati a personalità distintesi nel panorama sportivo: tra questi Raffaele di Fusco e Giuseppe Volpecina, bandiere del Napoli di Maradona, l’ex arbitro internazionale Pietro D’Elia e il giornalista RAI Gianfranco Coppola, a cui si aggiungono Pasquale Sabia, Giovanni Caramante e il notaio Enzo Bassi, premiati per la loro carriera e contributo sportivo offerto nel corso degli anni. Il riconoscimento alla memoria, invece, sarà assegnato a Gianfranco Di Masi, in passato dirigente e presidente dell’Herajon, scomparso prematuramente. Non mancheranno gli altri sport, con la Polisportiva Basket Agropoli neopromossa in Serie, e l’attenzione al sociale, con i riconoscimenti assegnati a Federico Maiolo, presidente dell’UNITALSI sezione di Capaccio Paestum, e alla campionessa di nuoto Filomena Guariglia. Il Premio “Salvatore Apadula”, invece, sarà assegnato in questa edizione all’allenatore del Taranto Ezio Capuano, protagonista di una vera e propria impresa con la squadra pugliese, condotta sino ai play-off di Serie C, che proprio nell’Herajon ha mosso i primi passi da allenatore.

la foto è relativa al premio Mariozzi

come miglior tecnico dell’anno ritirato

due settimane fa dall’allenatore di Pescopagano