Il nuovo marchio coniuga la gloriosa storia della Lega con la modernità richiesta dalle sfide del futuro. Marani traccia un bilancio, prima del doppio atto conclusivo della stagione