Con il passare delle ore si fa sempre più concreta l’ipotesi che la gara playoff tra Taranto e Latina, in programma martedì 7 maggio alle 20.30 allo Iacovone, possa disputarsi a porte chiuse. E’ quanto emerso dopo la riunione del Gos nella città ionica. Diverse le criticità riscontrate: il contratto dei gruppi elettrogeni, fondamentali per garantire l’alimentazione elettrica, è scaduto con il Comune, mettendo a rischio il regolare svolgimento degli eventi sportivi; i tornelli, essenziali per il controllo degli accessi, sono spesso in tilt creando disagi e rallentamenti all’ingresso degli spettatori; diverse telecamere di sorveglianza sono fuori uso, compromettendo la sicurezza dell’intera struttura.

Durante la riunione del Gos, il vicario del questore, visibilmente adirato, avrebbe manifestato il suo disappunto per non aver risolto tempestivamente le criticità. Da qui, l’ultimatum: entro le 12.00 di lunedì 6 maggio, il Comune dovrà documentare la risoluzione dei problemi, altrimenti si rischia seriamente di giocare a porte chiuse.

Con riferimento alle criticità riscontrate ai tornelli, com e riporta il sito blunote, l’azienda che gestisce il software ha fatto sapere che sta effettuando l’aggiornamento e da lunedì dovrebbero essere operativi. Il contratto con l’impresa che fornisce il gruppo elettrogeno esterno sarà rinnovato sempre da lunedì 6 maggio, mentre per le videocamere si sta provvedendo a contattare l’impresa per proseguire nella collaborazione.

Alla riunione era presente anche il rappresentante della Lega, il quale non ha esitato a esprimere la propria delusione per la gestione della situazione, anche perché si sapeva da un mese che il Taranto avrebbe disputato i playoff, quindi c’era tutto il tempo per fronteggiare questi imprevisti.